61884_1629156090475_4745789_n

IL SETTORE PROTEZIONE CIVILE

Questo settore comprende tutte le attività di Protezione Civile, espresse dalla vigente normativa statale e regionale, ove i volontari sono informati, formati ed addestrati per particolari tipologie di rischi. Una tra le più importanti norme è la Direttiva concernente “Indirizzi operativi volti ad assicurare l’unitaria partecipazione delle organizzazioni di volontariato all’attività di protezione civile”, emanata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento di Protezione Civile, al fine di inquadrare le competenze dei volontari nelle attività di protezione civile.

L’associazione Rangers dalla sua costituzione partecipa attivamente a tutte le attività di protezione civile, sia a livello Regionale sia a livello Comunale, formando ed addestrando i propri volontari.

In questo settore i Volontari di Protezione civile, sono richiesti dalle competenti Autorità di Protezione Civile (S.O.I.R. – S.O.U.P. – Prefettura – Coordinamento Provinciale delle Associazioni – Comune) per intervenire su diversi scenari di rischio, tra cui allagamenti, smontamenti, avversi eventi meteo (grandinate, forti piogge, fulminazioni elettriche), nevicate abbondanti.

Nel contesto delle attività di Protezione Civile, l’attivazione dell’associazione è predisposta, a livello comunale, dal Centro Operativo Comunale nel caso in cui ci siano i presupposti sanciti dal Piano Comunale di Protezione Civile, come ad esempio lo svolgimento della Manifestazione del “Carnevale di Putignano”  ove la nostra associazione svolge un compito importante e principale nel garantire la sicurezza e soccorso  sanitario,  l’attività di primo intervento antincendio e grazie all’affiliazione con FIR – CB SER si sino garantite una parte delle comunicazioni radio.

Questo settore è equiparato ad un azienda privata per quanto concerne gli obblighi sanitari per i volontari, secondo il Decreto 13 aprile 2011: Disposizioni in attuazione dell’articolo 3, comma 3-bis, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, emanato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile, con l’obbiettivo di preservare e tutelare la salute dei volontari soggetti all’esposizione di diversi rischi durante gli interventi di protezione civile.